giovanni di giandomenico

Giovanni Di Giandomenico, nato a Palermo nel 1993. Formato tra il Conservatorio “V.Bellini” di Palermo (composizione, pianoforte, direzione d’orchestra), la Guildhall School of Music and Drama di Londra (improvvisazione jazz e rock),  l’Accademia Nazionale di S.Cecilia a Roma (alto perfezionamento in composizione) e il SAE Institut di Berlino (sound engineering e music production). Dai locali dell’underground palermitano all’Auditorium Parco della Musica a Roma, passando per il palco della NAMM Musikmesse di Mosca, fino a battute di busking per le strade di Bologna, lo si può incontrare a realizzare la sua musica nei contesti più vari, dal vivo e in studio, in collaborazioni con musicisti di ogni estrazione stilistica, dall’hip-hop al noise rock, dalla world music all’avant jazz e alla musica classica e contemporanea, oltre a prestare la propria musica al teatro, all’installazione e alla videoarte.

Realizza una musica nuova in cui la consapevolezza delle tradizioni classiche, popular e delle avanguardie del ‘900 fiorisce in un mix di spontaneità, rigore, energie e intimità, orientato alla esplorazione del potenziale materico del suono, a partire dal prediletto pianoforte, integrato dall’uso di strumenti elettronici sia analogici che digitali.

Attualmente è di base a Berlino, città in cui si divide tra incursioni pianistiche e la produzione in trio elettronico col nuovo progetto Human as Possible, che debutta a ottobre 2016 con “We Need“, concept album e nello stesso tempo ‘installazione sonora da camera’.

Fa parte di Almendra Music dagli esordi, e in Almendra ha debuttato nel 2012 con un primo album eponimo di sue composizioni per pianoforte solo, cui segue (dicembre 2015) la pubblicazione simultanea dell’EP “Lisca”, in piano solo, e del concept album elettronico ”Q”, Del dicembre 2016 è la pubblicazione del full-lenght ‘Ambienti‘, seguito, a gennaio 2017, da “Ecuba | Ifigenia“, prima release dell’inedito trio di compositori composto da Giovanni con Naiupoche e Marco Betta.